• Cerca

Il successo nel trading di opzioni binarie dipende dalla scelta delle migliori broker di opzioni binarie http://www.opzioni-binarie-italy.com/articoli/migliori-broker-di-opzioni-binarie.html




Capo I - Entrate

Art. 178 Fasi dell'entrata
1. Le fasi di gestione delle entrate sono l'accertamento, la riscossione ed il
versamento.
Art. 179 Accertamento
1. L'accertamento costituisce la prima fase di gestione dell'entrata mediante la quale,
sulla base di idonea documentazione, viene verificata la ragione del credito e la
sussistenza di un idoneo titolo giuridico, individuato il debitore, [...]
Art. 180 Riscossione
1. La riscossione costituisce la successiva fase del procedimento dell'entrata, che
consiste nel materiale introito da parte del tesoriere o di altri eventuali incaricati
della riscossione delle somme dovute all'ente.
2. La [...]
Art. 181 Versamento
1. Il versamento costituisce l'ultima fase dell'entrata, consistente nel trasferimento
delle somme riscosse nelle casse dell'ente.
2. Gli incaricati della riscossione, interni ed esterni, versano al tesoriere le somme
riscosse [...]

Capo II - Spese

Art. 182 Fasi della spesa
1. Le fasi di gestione della spesa sono l'impegno, la liquidazione, l'ordinazione ed il
pagamento.
Art. 183 Impegno di spesa
1. L'impegno costituisce la prima fase del procedimento di spesa, con la quale, a
seguito di obbligazione giuridicamente perfezionata e' determinata la somma da pagare,
determinato il soggetto creditore, indicata la ragione e viene [...]
Art. 184 Liquidazione della spesa
1. La liquidazione costituisce la successiva fase del procedimento di spesa attraverso
la quale in base ai documenti ed ai titoli atti a comprovare il diritto acquisito del
creditore, si determina la somma certa e liquida da pagare [...]
Art. 185 Ordinazione e pagamento
1. L'ordinazione consiste nella disposizione impartita, mediante il mandato di
pagamento, al tesoriere dell'ente locale di provvedere al pagamento delle spese.
2. Il mandato di pagamento e' sottoscritto dal dipendente dell'ente individuato [...]

Capo III - Risultato di amministrazione e residui

Art. 186 Risultato contabile di amministrazione
1. Il risultato contabile di amministrazione e' accertato con l'approvazione del
rendiconto dell'ultimo esercizio chiuso ed e' pari al fondo di cassa aumentato dei residui
attivi e diminuito dei residui passivi.
Art. 187 Avanzo di amministrazione
1. L'avanzo di amministrazione e' distinto in fondi non vincolati, fondi vincolati,
fondi per finanziamento spese in conto capitale e fondi di ammortamento.
2. L'eventuale avanzo di amministrazione, accertato ai sensi dell'articolo [...]
Art. 188 Disavanzo di amministrazione
1. L'eventuale disavanzo di amministrazione, accertato ai sensi dell'articolo 186, e'
applicato al bilancio di previsione nei modi e nei termini di cui all'articolo 193, in
aggiunta alle quote di ammortamento accantonate e non disponibili [...]
Art. 189 Residui attivi
1. Costituiscono residui attivi le somme accertate e non riscosse entro il termine
dell'esercizio.
2. Sono mantenute tra i residui dell'esercizio esclusivamente le entrate accertate per
le quali esiste un titolo giuridico che [...]
Art. 190 Residui passivi
1. Costituiscono residui passivi le somme impegnate e non pagate entro il termine
dell'esercizio.
2. E' vietata la conservazione nel conto dei residui di somme non impegnate ai sensi
dell'articolo 183.
3. Le somme non [...]

Capo IV - Principi di gestione e controllo di gestione

Art. 191 Regole per l'assunzione di impegni e per l'effettuazione di spese
1. Gli enti locali possono effettuare spese solo se sussiste l'impegno contabile
registrato sul competente intervento o capitolo del bilancio di previsione e
l'attestazione della copertura finanziaria di cui all'articolo 153, comma [...]
Art. 192 Determinazioni a contrattare e relative procedure
1. La stipulazione dei contratti deve essere preceduta da apposita determinazione del
responsabile del procedimento di spesa indicante:
a) il fine che con il contratto si intende perseguire;
b) l'oggetto del contratto, la sua [...]
Art. 193 Salvaguardia degli equilibri di bilancio
1. Gli enti locali rispettano durante la gestione e nelle variazioni di bilancio il
pareggio finanziario e tutti gli equilibri stabiliti in bilancio per la copertura delle
spese correnti e per il finanziamento degli investimenti, [...]
Art. 194 Riconoscimento di legittimita' di debiti fuori bilancio
1. Con deliberazione consiliare di cui all'articolo 193, comma 2, o con diversa
periodicita' stabilita dai regolamenti di contabilita', gli enti locali riconoscono la
legittimita' dei debiti fuori bilancio derivanti da:
a) [...]
Art. 195 Utilizzo di entrate a specifica destinazione
1. Gli enti locali, ad eccezione degli enti in stato di dissesto finanziario sino
all'emanazione del decreto di cui all'articolo 261, comma 3, possono disporre l'utilizzo,
in termini di cassa, di entrate aventi specifica destinazione [...]
Art. 196 Controllo di gestione
1. Al fine di garantire la realizzazione degli obiettivi programmati la corretta ed
economica gestione delle risorse pubbliche, l'imparzialita' ed il buon andamento della
pubblica amministrazione e la trasparenza dell'azione amministrativa, [...]
Art. 197 Modalita' del controllo di gestione
1. Il controllo di gestione, di cui all'articolo 147, comma 1 lettera b), ha per
oggetto l'intera attivita' amministrativa e gestionale delle province, dei comuni delle
comunita' montane, delle unioni dei comuni e delle citta' metropolitane [...]
Art. 198 Referto del controllo di gestione
1. La struttura operativa alla quale e' assegnata la funzione dei controllo di gestione
fornisce le conclusioni del predetto controllo agli amministratori ai fini della verifica
dello stato di attuazione degli obiettivi programmati [...]